agit-pride: scuotere con orgoglio

Per il mese del Pride abbiamo pensato di dedicare uno spazio a una narrazione queer e sovversiva proprio come piace a noi. Ecco agit-pride: scuotere con orgoglio!

Durante il mese del Pride è difficile collocarsi in una posizione che non sia leziosa, al gusto rainbowashed e normativa, così noi di agit-porn, che ogni due passi proviamo a decostruire a partire dal nostro vissuto, abbiamo pensato di lasciare l’Open Space alle narrazioni queer che partono dalla comunità.

L’idea di radunare dellə artistə tramite una call è nata dalla volontà di raccogliere e unire voci differenti e, per l’appunto, corali. Non crediamo in un Pride individualista come il sistema oppressivo vorrebbe. Confidiamo nella necessità di una rappresentazione comunitaria di esistenze alla rivalsa (e ribalta).

In questa collettiva troverete persone appartenenti alla comunità LGBTQIA+  sia in quanto soggetti ritratti che in quanto soggetti creativi. Ci sono i corpi nella loro naturalezza, nei loro intrecci di relazioni che vanno ben oltre il solo “love is love” (ché l’amore non è l’unico collante di una relazione, ma soprattutto l’unico pretesto per validarne l’identità). Messaggi che sono emblema di un nuovo modo di sovvertire il pensiero e l’educazione predominante. Tecniche diverse, tra le più disparate, che attraversano le generazioni (fotografia, ricamo, matita e china, serigrafia). E c’è ovviamente quella carica erotica che non manca mai da queste parti.

Lə artistə che troverete qui sono tuttə diversə per età, identità e tecniche.
Ecco chi ha arricchito agit-pride:
Bianca El Malek (lei, le*) – Instagram: @biancaelmalek
Camilla Capitanio (lei, le*, lui) -Instagram: @pistamillabile
Caterina Di Salvo (lei, le*) – Instagram: @_lapescatricediasterischi_
Deliriodinegazione (lui) – Instagram: @deliriodinegazione
Hernan Chavar – Instagram: @hernan_chavar_workinprogress
Thomas Toti (lui) – Instagram: @tomtoti

Come visitare la mostra

Che tu usi pc o smartphone, clicca sulla singola “galleria” che trovi  in sequenza e scorri, da sinistra a destra, le immagini: troverai la didascalia con tutte le specifiche in basso.

Buona visita e ricordati di supportare lə artistə, le soggettività e le narrazioni queer e agitiamoci sempre, anche oltre l’arcobaleno.

Gea Di Bella

agit-porn

Titolo: “Fuck the Cis-tem” // Autorə: Bianca El Malek // Tecnica: punto croce e fotografia